lunedì 24 settembre 2007

Benvenuti nel blog dedicato al calcio russo!

Mi chiamo Alberto, conosciuto su internet con il simpatico nick di Kerzhakov 91, e sono un ragazzo che, come tanti altri, ha come passione principale quel meraviglioso sport chiamato "calcio". Fin da piccolo mi ha sempre affascinato non solo seguire il campionato nostrano, ma anche "aprire gli occhi e la mente" guardando altri campionati, per poi confrontarli con la nostra Serie A. Non mi definisco un "antitaliano", ma ho sempre contestato affermazioni quali "in Italia si gioca il campionato più bello e difficile del mondo", piuttosto che "negli altri campionati le difese fanno schifo, mica come nel nostro, dove è difficile segnare".
Penso che il male più grande che ci sia Italia sia quello della disinformazione: limitandoci all'ambito calcistico, mi ha sempre fatto arrabbiare il fatto di ascoltare o leggere giornalisti che, in particolare nel campo del calcio internazionale, conoscevano spesso meno del sottoscritto, commettevano un sacco di banali errori e si affidavano ai soliti luoghi comuni. Insomma, tanto per citare un esempio recente, l'autorevole quotidiano romano "Corriere dello Sport" giusto una settimana fa nell'annunciare la probabile formazione del CSKA Mosca che sarebbe scesa in campo per la gara di Champions League contro il PSV, sbagliò il nome e la posizione sul terreno di gioco di quasi tutti i giocatori moscoviti. Allora, considerando che non si tratta di una squadra sconosciuta, ma anzi di una tra le più vincenti negli ultimi 3 anni, ritengo l'atteggiamento di questo quotidiano (è solo l'esempio più lampante che mi è capitato nell'ultimo periodo, non ho nulla di personale contro il CDS) veramente poco professionale.
Essendo da ormai oltre 5 anni un grande appassionato di un movimento poco conosciuto e parecchio snobbato come quello russo, ho deciso di creare un blog. Esiste già da quasi 1 anno un forum gestito dal sottoscritto per discutere sugli avvenimenti principali ma ora, prendendo spunto da Valentino (bravissimoblogger di calciospagnolo.blogspot.com), ho deciso appunto di immergermi in una realtà per me nuova come quella dei blog. Il forum (a proposito, vi invito a registrarvi, siamo in pochi, ma penso che sia molto interessante) sarà quindi lo "spazio" in cui si potrà discutere liberamente di tutto il calcio russo, nel blog invece pubblicherò quotidianamente mie riflessioni, il punto sulle giornate di campionato ed il commento sulle partite che riuscirò a vedere.
Ovviamente la mia più grande speranza è quella invogliare i lettori a seguire il campionato russo, probabilmente il movimento calcistico più in crescita negli ultimi anni, ma sul quale permangono i soliti luoghi comuni, causati dalla scarsa conoscenza di un campionato che personalmente considero già attualmente tra i più avvincenti d'Europa, forse il più combattuto. Certo, mancano le super stelle, non ci sono i Ronaldinho, i Kaka, i Messi od i Cristiano Ronaldo, però ci sono numerosi giocatori interessantissimi: non è un mistero che le squadre russe siano le più attive nello scovare giovani talenti in giro per tutto il mondo. Oltre agli europei dell'est, si trovano diversi asiatici, ma soprattutto numerosissimi sudamericani, in particolare brasiliani. Dopo il successo ottenuto dai vari Vagner Love, Daniel Carvalho, Jo e tanti altri, i giovani carioca iniziano a sognare l'approdo nel campionato russo. Il lato economico è sicuramente importante (lo Zenit, con la Gazprom alle spalle, è potenzialmente il club più ricco del mondo), ma la Russia non sono gli USA, hanno una grande tradizione calcistica alle spalle: insomma, l'URSS è sempre stata una nazionale rispettata da chiunque e, negli anni '80, con Lobanovskiy come allenatore, è stata capace di "creare" un nuovo modo di concepire il calcio, nel quale il gruppo era molto più importante del singolo giocatore. Lo ricordo ai meno informati, ma quella stessa nazionale, considerata la più completa di tutto il decennio, sconfisse l'Italia in semifinale negli Europei del 1988, in una partita a senso unico.
Questo è per dire che il movimento calcistico russo non viene dal nulla, i rubli giocano sicuramente un ruolo importante, ma non poi così fondamentale.

In un post successivo spiegherò le ragioni che mi hanno portato a seguire il calcio russo, come inizio penso che possa bastare. Un saluto a tutti!

11 commenti:

valentino tola ha detto...

Ciao, avevo scritto per aiutarti sulla storia dei link, ma non mi ha fatto pubblicare il commento perchè c'erano dei codici che non gli andavano bene. Purtroppo non so come spiegartelo senza scrivere questi codici, quindi devo limitarmi a consigliarti di consultare la guida di Blogger, che comunque è solitamente molto chiara.

A presto e naturalmente in bocca al lupo per il blog, che ho già messo fra i link.

Kerzhakov 91 ha detto...

Ho visto, grazie mille! Dopo consulterò la guida e ti farò sapere.

Antonio Giusto ha detto...

Ti ho linkato. ;)

Le istruzioni per inserire i link le trovi tra i commenti di Siviglia-Barça sul blog di Valentino.

Santeria ha detto...

in bocca al lupo per il blog!!

solo un consiglio :
prendi pure spunto dal bellissimo (è il primo sito che guardo la mattina) blog di valentino, ma aggiungi pure qualcosa di tuo personale, hai talento e soprattutto passione (che è la cosa più importante).

ciao Santeria
(ps ho registrato questo weekend i due derby di Mosca su Ch1 Rus Orti, grazie per le informazioni)

chad palomino ha detto...

auguri per il blog.
diciamo che lo seguirò, come seguo calcio spagnolo e qualche altro calcio-blog che dia un punto di vista non convenzionale, specie sui campionati esteri.

Kerzhakov 91 ha detto...

Grazie a tutti!

@ Santeria
Innanzitutto non mi reputo assolutamente al livello di Valentino, quindi questo blog sarà sicuramente di qualità inferiore.

Prenderò spunto nel commentare le partite: chi ha letto qualche mio commento su altri forum, sa che lo faccio in maniera simile alla sua, anche se con le pagelle per ogni giocatore (oltre al voto quindi due righe per ognuno). Mi è piaciuto molto però il suo "metodo" di distinguere i migliori dai peggiori, mettendo le pagelle tutte alla fine, solo con il voto.

Antonio Giusto ha detto...

Io invece sono proprio una cippa nello scrivere i resoconti delle partite: poche righe, sempre con le stesse frasi modificando solo i nomi dei giocatori.

In compenso mi ritengo abbastanza bravo (ma soprattutto cocciuto: per trovare qualcosa sull'infanzia di Zidan ho dovuto tradurre il francese da Google Translator del suo sito) con le figure dei giocatori. A proposito di figure dei giocatori: perché non "racconti" qualche personaggio (soprattutto i meno conosciuti) del calcio russo?

Kerzhakov 91 ha detto...

Potrebbe essere un'idea, ma preferirei partire dai più conosciuti, che in Italia però in ben pochi conoscono...ad esempio Arshavin in Russia è una superstar, ma in Italia pochi lo sanno...penso quindi abbia più senso partire dai giocatori migliori ;)

Antonio Giusto ha detto...

Arsha va benissimo. Io per meno conosciuti indentevo proprio i giocatori del suo genere: bravi, idoli in patria, ma (purtroppo) ancora sconosciuti all'estero.

AlexilGrande ha detto...

Bello come primo post! Scrivi anche piuttosto bene per essere del 91! Vado subito a leggermi il secondo post... xD

stevebull ha detto...

Ciao Kerz,innanzitutto complimenti per il blog carino e scorrevole. Avrei bisogno di chiederti alcune info per un progetto che sto creando e che riguarda anche il calcio russo. Puoi per favore contattarmi su facebook (alessandro casaglia) oppure sulla mail alecasaglia@tiscali.it.
Grazie
Alessandro