venerdì 5 ottobre 2007

Convocazioni Russia - Inghilterra.

Guus Hiddink ha diramato la lista dei 19 giocatori convocati per la gara contro l'Inghilterra a Mosca, mercoledì 17 ottobre, una sorta di spareggio. La Russia al momento si trova al terzo posto nel Gruppo E, a due punti dagli inglesi secondi in classifica.

Portieri: Vlacheslav Malafeev (Zenit San Pietroburgo), Vladimir Gabulov (Kuban Krasnodar), Anton Shunin (Dinamo Mosca).
Difensori: Alexander Anyukov (Zenit San Pietroburgo), Denis Kolodin (Dinamo Mosca), Sergey Ignashevich, Alexey Berezutskiy, Vassily Berezutskiy (CSKA Mosca).
Centrocampisti: Ivan Saenko (Norimberga), Dmitry Torbinskiy (Spartak Mosca), Konstantin Zyryanov (Zenit San Pietroburgo), Igor Semshov (Dinamo Mosca), Diniyar Bilyaletdinov (Lokomotiv Mosca), Yuri Zhirkov (CSKA Mosca).
Attaccanti: Andrey Arshavin, Pavel Pogrebnyak (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kerzhakov (Sevilla), Dmitry Sychev (Lokomotiv Mosca), Roman Pavlyuchenko (Spartak Mosca).


Gli unici infortunati sono Igor Akinfeev e Vladimir Bystrov, entrambi fuori causa per parecchio tempo. Gli assenti per scelta tecnica più illustri sono il terzino destro dello Spartak Mosca Shishkin ed il mediano del CSKA Aldonin: il primo, considerando che la Russia gioca con una difesa a 3, non serve secondo Hiddink (anche se io lo proverei lo stesso, secondo me può benissimo adattarsi a giocare a 3, ruolo che ricoprì tra l'altro contro l'Estonia lo scorso febbraio); il secondo, invece, perchè non gioca o comunque non è titolare nel CSKA. Il problema è che Aldonin è l'unico mediano russo di un certo livello, i vari Vorobjov del Khimki e soprattutto Boudianski dell'Udinese sono stati infatti scartati dopo aver fatto parte della lista nelle ultime partite. Il centrocampo è così composto da soli giocatori ultra offensivi, e sarà con ogni probabilità riproposta la coppia formata da Zyryanov e Semshov, ottima tecnicamente, ma che soffrii parecchio lo strapotere fisico degli inglesi in quel settore del campo. Se proprio non si poteva convocare Aldonin, allora io avrei puntato su Sabitov dello Spartak Mosca; ma invece nulla, arriveremo con gli uomini contati e con una formazione, come al solito, fin troppo squilibrata. Va bene che bisogna vincere, però...
Altra scelta che non condivido è la convocazione di Saenko, giocatore fuori forma e che, così come tutto il Norimberga, non ha ancora ingranato in questa stagione dopo l'exploit della scorsa. In mancanza di Bystrov, si poteva benissimo guardare nel proprio campionato: la Russia è piena di validi esterni, penso in particolare a Samedov della Lokomotiv e ad Alexey Ivanov del Saturn, senza considerare Denisov, decisivo nelle ultime partite dello Zenit capolista. E poi c'è Izmailov che, quando sta bene, è un titolare fisso dello Sporting...
L'attacco va bene così, penso che sia in assoluto uno tra i più forti e soprattutto completi di tutte le nazionali, cinque ottimi giocatori con caratteristiche differenti tra loro. Fossi in Guus partirei con Arshavin e Pavlik, con uno tra Kerzhakov e Sychev pronto a subentrare nella ripresa; ma non mi sorprenderei se il "folle" Guus arretrasse Bilyaletdinov sulla linea dei centrocampisti, con Arshavin trequartista e due punte davanti a lui, modulo già sperimentato nell'amichevole contro la Polonia e nella gara di qualificazione vinta 3-0 contro la Macedonia.

1 commento:

Kerzhakov 91 ha detto...

Ieri Izmailov ha fenomeggiato, segnando una doppietta nel 3-0 con cui lo Sporting Lisbona ha vinto in campionato...è già diventato l'idolo dei tifosi portoghesi. Lo stesso Alexey Ivanov in Saturn-Dinamo ha giocato una buonissima partita e si sta confermando come uno degli esterni più validi del campionato, ed Hiddink chi convoca? Saenko.

Mah...