venerdì 12 ottobre 2007

Russia U-21 - Kazakhistan U-21 4-0


Reti: 1' D. Kombarov, 43' K. Kombarov, 47' Fayzulin, 81' Kazharov.

Nel pomeriggio la Russia Under-21 ha vinto nettamente per 4-0 contro i pari età del Kazakhistan, in un match del Gruppo 4 valido per le qualificazioni al prossimo Europeo di categoria. Dopo la vittoria contro la Polonia all'esordio (1-0, rete di Kozhanov) la Russia si ritrova al primo posto con 9 punti in classifica, in un girone proibitivo che comprende anche la Spagna (vincente oggi per 2-0 in terra polacca, a segno il baby fenomeno Bojan Krkic).
Nonostante l'avversario non fosse qualitivamente all'altezza della situazione (ma neanche poi così tanto scarso), questa nuova Russia U-21 mi ha fatto una più che positiva impressione, considerando soprattutto il fatto che si tratta di una selezione completamente nuova (è rimasto solo Taranov del vecchio corso), con i membri che sono quasi ed esclusivamente dell'87 o dell'88, od addirittura classe 1989 (il tanto celebrato Prudnikov dello Spartak Mosca, assente oggi per infortunio).
Padroni di casa che passano immediatamente in vantaggio con Dmitry Kombarov, ben servito da Dzyuba. E' lo stesso giovane attaccante dello Spartak Mosca che serve l'assist per la rete del 2-0, questa volta siglata dall'altro gemello Kombarov, Kirill. Ad inizio ripresa arriva puntuale il 3-0 di Fayzulin, regista che si sta mettendo in mostra nell'attuale Premier Liga con la maglia dello Spartak Nalchik. A 10' dal termine è il nuovo entrato Kazharov, molto frizzante, a siglare la rete finale. Risultato che sarebbe potuto essere ben più ampio, ma Dzyuba è stato davvero parecchio sfortunato sotto porta, tra pali colpiti e salvataggi sulla linea da parte dei difensori avversari.

VALUTAZIONI SUI SINGOLI: I gemelli Kombarov non sono di certo una sorpresa: del resto, due giocatori che riescono a fare la differenza in una squadra come la Dinamo Mosca, è ovvio che risultino di un altro livello in partite del genere. Lo stesso Dzyuba, spesso utilizzato nel suo club in questa stagione, nonostante sia tra i più giovani del gruppo, è già uno dei principali leader, con la pesante maglia numero 10 sulle spalle. Al suo fianco, ancora una volta molto propositivo Oleg Kozhanov, attaccante di proprietà dello Zenit in prestito all'Ural di Yekaterinburg: in Prima Divisione ha segnato diversi gol di pregevole fattura, chissà che non ritorni alla base a fine stagione...
Fa ancora meglio chi lo sostituisce in campo, ovvero il quasi omonimo Kazharov, giocatore che si è messo in mostra in questi ultimi turni di campionato con la maglia dello Spartak Nalchik (dove si contende il posto con un altro giovane dello Zenit in prestito, Rodenkov, oggi rimasto seduto in panchina). Non l'avevo mai visto giocare e devo ammettere che oggi mi ha piacevolmente sorpreso: molto rapido, ottima tecnica di base, buon dribbling...il ragazzo è da tenere assolutamente d'occhio, potrebbe fare parecchia strada. A proposito dei giovani talentini dello Zenit mandati in prestito a farsi le ossa, nella ripresa è entrato uno dei più talentuosi e promettenti, vale a dire Samsonov, che milita pure lui nello Spartak Nalchik. Ha confermato l'opinione che mi ero fatto nei suoi confronti: ovvero molto dotato tecnicamente, dribbiling devastante, ma per il momento molto poco intelligente come giocatore, spero migliori sotto questo aspetto perchè ora come ora è fin troppo "fumoso", quasi ogni sua giocata è fine a se stessa.
Infine un giudizio complessivo sulla difesa: Djanaev non è mai stato impegnato seriamente (in panchina siedeva il terzo portiere dello Zenit, ovvero Mikhail Kerzhakov, fratello minore di Alexander); molto bene Nababkin dell'FC Mosca sulla fascia destra, Lebedev (anche lui del club di San Pietroburgo) mi ha fatto una discreta impressione, ma mi è parso un pò troppo lento. Purtroppo però, l'ennesima dimostrazione che in Russia i difensori centrali si contino sulle dita delle mani, è confermata dal fatto che oggi hanno adattato in quel ruolo Granat, che nella Dinamo Mosca viene sempre schierato (e con ottimi risultati) come terzino sinistro...

Russia (4-4-2): Djanaev 6; Nababkin 6,5, Lebedev 6, Granat 5,5, Kudryashov 6; K. Kombarov 7, Taranov 6,5 (dal 76' Nagumanov s.v.), Fayzulin 7, D. Kombarov 6,5 (dal 66' Samsonov 5,5); Kozhanov 6,5 (dal 57' Kazharov 7), Dzyuba 6,5.

Reti: 1' D. Kombarov, 43' K. Kombarov, 47' Fayzulin, 81' Kazhanov.

2 commenti:

Entius ha detto...

Ciao,
ti interessa uno scambio di link?

Kerzhakov 91 ha detto...

Sì, potrebbe interessarmi.