venerdì 9 novembre 2007

Bene Zenit e Spartak, delude la Loko.


Larissa - Zenit San Pietroburgo 2-3: 39' Pogrebnyak (Zen), 58' Alexandrou (Lar), 62' Fotakis (Lar), 70' Zyryanov (Zen), 78' Fatih Tekke (Zen).

Spartak Mosca - Bayer Leverkusen 2-1: 63' Pavlyuchenko rig. (Spa), 77' Mozart rig. (Spa), 90'+1 Freier (Bay).

Aberdeen - Lokomotiv Mosca 1-1: 27' Diamond (Abe), 45' Ivanovic (Lok).


Serata tutto sommato positiva per le formazioni russe impegnate nel secondo turno della Fase a Gironi di Coppa UEFA: vincono sia Zenit che Spartak, poteva fare qualcosa di più la Lokomotiv, anche se giocare in Scozia è sempre proibitivo.
Importanti i tre punti conquistati in terra greca, ma che paura per lo Zenit: probabilmente con la testa già a Ramenskoye, per l'ultima decisiva partita di campionato contro il Saturn, gli uomini di Advocaat, dopo essere passati in vantaggio con Pogrebnyak (con la solita azione strepitosa di Arshavin, che parte da centrocampo e supera tre avversari in velocità, crossando poi in mezzo per il bomber ex Tom), si fanno clamorosamente ribaltare nel giro di neanche 4'. Fortunatamente lo Zenit, forte di una differenza tecnica non trascurabile, rialza la testa e, trascinata dal subentrato Dominguez (staffetta per lui con Arshavin, rimasto negli spogliatoi nel secondo tempo), pareggia prima con il solito Zyryanov (ormai non si hanno più aggettivi da spendere per lui) e completa la rimonta con Tekke (appena entrato in campo). I Meshki si ritrovano così al secondo posto in classifica a quota 4 punti, due in meno dell'Everton (mi viene il voltastomaco se penso come l'AZ ha conquistato il punticino a San Pietroburgo...).
Esordio assoluto invece per lo Spartak Mosca nel gruppo E, nel quale supera il Bayer Leverkusen grazie a due calci di rigore (c'erano entrambi). Meritata la vittoria russa, Pletikosa è stato impegnato seriamente solo due volte, mettendoci poi del suo nel 2-1 finale del grande Freier, mio vecchio pupillo.
Come detto, ci si aspettava qualcosina in più dai ferrovieri, sottotono soprattutto nella ripresa, quando sono calati i ritmi, accontentandosi di un pareggio. E' di ieri una notizia di mercato che sicuramente non ha fatto bene all'ambiente dei rossoverdi: il Chelsea avrebbe pronti ben 30 milioni di euro per assicurarsi le prestazioni di Ivanovic (in questo momento, giustamente, il difensore più ambito d'Europa) e Bilyaletdinov.


Gol Larissa-Zenit 2-3:


Nessun commento: