venerdì 16 novembre 2007

Russia, stai attenta...

Sabato sera si decideranno parecchie cose in chiave qualificazione nel Gruppo E. La Croazia, a cui serve un solo punto per qualificarsi, andrà a giocare in Macedonia, mentre la Russia a Tel Aviv sfiderà l'Israele, in una gara che definire fondamentale è poco. La classica partita della vita, da dentro o fuori, esiste un solo risultato a disposizione ai russi per compiere un passo probabilmente decisivo verso EURO 2008. Non vincere, a mio modo di vedere, significherebbe sperare in regali che non ci saranno, poichè dubito che l'Inghilterra non vinca a Wembley contro una Croazia già qualificata. Di fronte la Russia avrà una formazione ostica, soprattutto in casa (non solo per motivi sportivi...), sempre difficile da affrontare. All'andata finì 1-1, con pareggio del naturalizzato Colautti a 5' dal termine, nella beffa principale in tutta la gestione Hiddink. Questa volta bisognerà essere più cinici sotto porta, sicuri di sè ed il più attenti possibile in difesa, dove alcuni banali errori sono costati carissimo. A proposito della difesa, confermo il recupero di Ignashevich, mentre rimane il dubbio legato a chi vestirà la maglia numero 1: il rientrante Akinfeev è il titolare, ma ha lui stesso ammesso di non essere al top; Gabulov fu tra i grandi protagonisti del trionfo contro l'Inghilterra, ma sembra che stiano salendo le quotazioni di Malafeev, il portiere Campione di Russia con lo Zenit, iper decisivo nella sfida a Zagabria contro la Croazia ed a Mosca contro la Macedonia, quando parò un rigore.
Inutile dire che sono tesissimo, un approdo ai prossimi Europei sarebbe importantissimo per tutto il movimento calcistico russo, un'eliminazione invece l'ennesima delusione, questa volta forse pure più beffarda delle precedenti. Mi sembra che nell'ambiente della nazionale russa aleggi un pò troppo ottimismo, a partire da Hiddink, che ha dichiarato che è sicuro di vincere, di meritare la qualificazione più degli inglesi e di credere fortemente nelle capacità della propria squadra. Tutte cose giuste, ma bisogna stare assolutamente attenti, non sarà affatto una passeggiata, tutti devono dare il 110%.
Forza ragazzi, siamo all'ultimo chilometro: DAVAI RUSSIA!

Nessun commento: