lunedì 21 gennaio 2008

IN ESCLUSIVA: i migliori gol della Premier Liga 2007

Una "chicca" per i lettori di questo blog: un video fatto interamente da me con i migliori gol (sempre scelti dal sottoscritto) della Premier Liga russa 2007.
Un'occasione imperdibile per tutti quelli che conoscono poco di questo campionato, un video del genere può essere una buona base di partenza per "avvicinarsi" a questo movimento emergente.

Questi, in ordine, sono i marcatori delle reti proposte nel video (per motivi tecnici non sono riuscito ad inserire direttamente il nome dei vari marcatori nella compilation stessa, quindi questa lista vi sarà molto utile).

Qual è il vostro preferito?


Yegor TITOV (Spartak Moskva) vs. Zenit St. Petersburg
Razvan COCIS (Lokomotiv Moskva) vs. Rubin Kazan
Alexander DANTSEV (Rostov) vs. Luch-Energia Vladivostok
Igor LEBEDENKO (Saturn) vs. Kuban Krasnodar
Edgaras CESNAUSKIS (Saturn) vs. Rubin Kazan
Andrey TIKHONOV (Khimki) vs. Dinamo Moskva
Milos KRASIC (CSKA Moskva) vs. Spartak Moskva
Alexander SHVETSOV (Krylya Sovetov Samara) vs. Luch-Energia Vladivostok
Juris LAIZANS (Kuban Krasnodar) vs. Zenit St. Petersburg
Andrey ARSHAVIN (Zenit St. Petersburg) vs. Rubin Kazan
Juris LAIZANS (Kuban Krasnodar) vs. Luch-Energia Vladivostok
Nikola DRINCIC (Amkar Perm) vs. CSKA Moskva
Valery KLIMOV (Tom Tomsk) vs. Kuban Krasnodar
Andrey KARYAKA (Saturn) vs. FC Moskva
Alexander EVSTAFJEV (Khimki) vs. Amkar Perm
Oleg IVANOV (Kuban Krasnodar) vs. Krylya Sovetov Samara
RICARDO BAIANO Lago (Kuban Krasnodar) vs. Krylya Sovetov Samara
Dmitry SYCHEV (Lokomotiv Moskva) vs. Zenit St. Petersburg
Dmitry BELORUKOV (Amkar Perm) vs. Spartak Nalchik
Dmitry KHOKHLOV (Dinamo Moskva) vs. Kuban Krasnodar
DANNY (Dinamo Moskva) vs. Rostov
Alexander AMISULASHVILI (Spartak Nalchik) vs. Krylya Sovetov Samara
Alejandro DOMINGUEZ (Zenit St. Petersburg) vs. Rostov
Andrey ARSHAVIN (Zenit St. Petersburg) vs. Rostov
Artur TLISOV (Kuban Krasnodar) vs. FC Moskva
Denis KOLODIN (Dinamo Moskva) vs. Zenit St. Petersburg
Dmitry TORBINSKIY (Spartak Moskva) vs. Tom Tomsk
Andrey KARYAKA (Saturn) vs. CSKA Moskva
VAGNER LOVE (CSKA Moskva) vs. Saturn
Dmitry SYCHEV (Lokomotiv Moskva) vs. FC Moskva
Igor SEMSHOV (Dinamo Moskva) vs. Tom Tomsk
Nikita BAZHENOV (Spartak Moskva) vs. Khimki
VAGNER LOVE (CSKA Moskva) vs. Zenit St. Petersburg
Denis KOLODIN (Dinamo Moskva) vs. Krylya Sovetov Samara
Alexey EREMENKO (Saturn) vs. Dinamo Moskva
Viktor FAYZULIN (Spartak Nalchik) vs. Amkar Perm
Pavel POGREBNYAK (Zenit St. Petersburg) vs. Khimki
Konstantin ZYRYANOV (Zenit St. Petersburg) vs. Khimki
Sergey IGNASHEVICH (CSKA Moskva) vs. Rubin Kazan


venerdì 18 gennaio 2008

Izmailov ritorna in nazionale, sorprese Adamov e Yanbaev.


Il CT olandese della nazionale russa Guus Hiddink ha diramato la lista dei 24 giocatori che prenderanno parte al ritiro in Turchia, che si svolgerà dal 2 fino al 6 febbraio.

Non mancano di certo le sorprese: oltre ai soliti noti, ritorna in nazionale dopo più di un anno Marat Izmailov, stella dello Sporting Lisbona. Rientra anche l'ala destra dello Spartak Mosca, Vladimir Bystrov, che ha recuperato il terribile infortunio subito all'inizio dello scorso autunno. La sorpresa principale è rappresentata però dall'assenza di Pavel Pogrebnyak, centravanti dello Zenit San Pietroburgo, sostituito dal bomber dell'FC Mosca Roman Adamov (capocannoniere dell'ultimo campionato russo insieme a Pavlyuchenko), che è uno dei due debuttanti. L'altro è il laterale sinistro della Lokomotiv, Renat Yanbaev, anche lui alla prima convocazione con la nazionale maggiore russa.
Nonostante la squalifica per le prime due giornate di EURO 2008, è presente il capitano Andrey Arshavin, giocatore di cui Hiddink non si vuole assolutamente privare.


Ecco i convocati:

Portieri: Igor Akinfeev (CSKA Mosca), Vyacheslav Malafeev (Zenit San Pietroburgo), Vladimir Gabulov (Kuban Krasnodar).

Difensori: Alexander Anyukov (Zenit San Pietroburgo), Alexey Berezutskiy (CSKA Mosca), Vasily Berezutskiy (CSKA Mosca), Sergey Ignashevich (CSKA Mosca), Denis Kolodin (Dinamo Mosca), Ivan Taranov (Krylya Sovetov Samara).

Centrocampisti: Marat Izmailov (Sporting Lisbona), Ivan Saenko (Norimberga), Vladimir Bystrov (Spartak Mosca), Konstantin Zyryanov (Zenit San Pietroburgo), Roman Shirokov (Zenit San Pietroburgo), Igor Semshov (Dinamo Mosca), Diniyar Bilyaletdinov (Lokomotiv Mosca), Dmitry Torbinskiy (Lokomotiv Mosca), Renat Yanbaev (Lokomotiv Mosca), Yuri Zhirkov (CSKA Mosca).

Attaccanti: Andrey Arshavin (Zenit San Pietroburgo), Alexander Kerzhakov (Sevilla), Dmitry Sychev (Lokomotiv Mosca), Roman Adamov (FC Mosca), Roman Pavlyuchenko (Spartak Mosca).



Forse per la prima volta da quando è il selezionatore della Russia, mi trovo sostanzialmente d'accordo con quasi tutte le scelte di Hiddink: gli contesto soltanto la continua esclusione di Evgeny Aldonin, il mediano del CSKA, che evidentemente ha chiuso con la nazionale, anche se è notevolmente più giovane dei vari mammasantissima fatti fuori dall'ex CT di Olanda, Corea del Sud ed Australia (i vari Titov, Loskov, Radimov, Semak e Smertin sono tutti over-30). A pensarci bene però, trattandosi di un ritiro, forse era meglio chiamare qualche nome nuovo in più, in modo da poterlo osservare costantemente da vicino: mi riferisco in particolare ai difensori Belorukov (Amkar), Shishkin (Spartak Mosca) e Yefimov (Lokomotiv), ed agli esterni Ivanov (Saturn) e Samedov (Lokomotiv).
Nulla da obiettare sui portieri che, infortuni a parte, saranno i tre che parteciperanno ai prossimi Europei (resta da vedere su quale punterà Hiddink, Akinfeev rimane il favorito).
Confermata in blocco la difesa: personalmente avrei chiamato il difensore dell'Amkar Belorukov al posto del sopravvalutato Taranov, che comunque spero abbia la possibilità di esordire con la maglia della nazionale maggiore. Mi auguro che Hiddink risperimenti dall'inizio Anyukov, un terzino naturale, nella difesa a tre, al posto di Vasily Berezutskiy: dietro serve un difensore più rapido, che possa colmare i limiti atletici di Ignashevich e dell'altro gemello Berezutskiy (2-1 contro l'Inghilterra docet).
A centrocampo spiccano i ritorni di Bystrov e soprattutto Izmailov, che in Portogallo sta dando spettacolo e che strameritava un'altra chance dopo le fallimentari gare in cui era stato schierato come titolare, le prime della gestione Hiddink; nella stessa corsia di competenza, quella destra, presente ancora Saenko, anche se dubito che possa lottare per una maglia da titolare. Molto interessante e stuzzicante la convocazione di Yanbaev, un laterale in grado di essere schierato anche come terzino sinistro: chissà, forse Guus ha intenzione di provare un nuovo modulo, con quattro difensori dietro.
In attacco, oltre agli intoccabili quattro, spicca la presenza di Adamov: meritatissima la sua chiamata, un premio alle ultime due convincenti stagioni disputate, ma sulle Alpi ci deve andare Pogrebnyak, senza alcuna discussione.

lunedì 7 gennaio 2008

Skrtel al Liverpool.


Giorno molto triste per il sottoscritto: il 23enne Martin Skrtel, difensore centrale slovacco, si trasferirà al Liverpool per ben 10 milioni di euro, record assoluto per un difensore acquistato dai Reds. Il giocatore, fortemente voluto da Benitez, ha già sostenuto con successo le visite mediche.
Non me lo sarei mai aspettato ed ammetto di essere davvero molto deluso, sia dal giocatore (per carità, non discuto il fatto che giocare ne Liverpool sia molto più glorificante che farlo nello Zenit, però erano uno che sembrava tenerci davvero alla maglia, un idolo per i tifosi) che soprattutto dalla società.

Comunque sia...good luck, Martin!

venerdì 4 gennaio 2008

Mercato: ecco i primi affari del 2008

Tornano gli aggiornamenti sul calciomercato invernale russo, tradizionalmente il principale per le squadre ex sovietiche: poche novità di rilievo, sembra che la maggior parte dei club siano rimasti ancora in vacanza.
Per semplificarvi la lettura, divido le trattative per punti:


- partiamo dalla cessione (manca solo l'ufficialità, attesa ad ore) sicuramente principale: ovvero quella del difensore serbo Branislav Ivanovic al Chelsea di Roman Abramovic, che è riuscito a battere la concorrenza di Manchester United, Manchester City, Barcelona, Ajax, Inter, Juventus e Milan. Il miglior difensore della Premier Liga 2007 è già arrivato a Londra: il costo dell'operazione è inferiore ai 15 milioni di euro, cifra richiesta inizialmente dalla Lokomotiv. Ma non è finita, i ferrovieri rischiano di perdere un'altra loro stella: si tratta del trequartista nazionale russo Diniyar Bilyaletdinov, ormai da mesi sul taccuino di Grant: pare che il Chelsea sia riuscito ad ottenere un'opzione per prelevare il 22enne a giugno, alla conclusione del campionato europeo.
Sarà dura per la Loko trovare un valido sostituto di Ivanovic (impossibile uno di egual valore): era molto seguito il suo connazionale Antonio Rukavina, che però proprio oggi ha firmato per il Borussia Dortmund. Potrebbero decidere di rischiare la carta Draman, giovane laterale ghanese giunto a Mosca nella scorsa estate, ma sarebbe una mossa a mio avviso azzardata.

- Continua a fare molto parlare di se, in questo caso a suo discapito, il CSKA Mosca: d'altronde ha in rosa giocatori che fanno gola all'intera Europa, è normale che con il fallimento targato 2007 gli altri club si piombino come avvoltoi sui migliori talenti dell'Armata Rossa. I più richiesti rimangono sempre loro due, Daniel Carvalho e soprattutto Vagner Love, entrambi seguiti dallo spendaccione Manchester City di Eriksson, che pare essersi letteralmente innamorato del centravanti della nazionale brasiliana, che il connazionale Zico vorrebbe convincere a seguirlo in Turchia. Giner nelle scorse settimane ha più volte ribadito che nessun big lascerà il CSKA in questo mercato di riparazione, il tempo ci dirà se avrà mantenuto la parola data...
Secondo alcune fonti provenienti dal Brasile, sarebbe in procinto di passare alla corte di Gazzaev l'ennesimo brasilero: questa volta si tratterebbe di tale Leonardo, difensore 22enne.

- Rafa Benitez, alla continua ricerca di un difensore centrale in grado di risolvere i mali difensivi del suo Liverpool, avrebbe individuato nello slovacco dello Zenit Martin Skrtel il compagno di reparto da affiancare all'idolo locale Jamie Carragher. Difficile però che la squadra Campione di Russia si privi di uno dei suoi migliori, e soprattutto più promettenti, elementi.

- Concluso l'affare Maidana (fantasista prelevato dal Banfield), lo Spartak Mosca è pronto a lasciar partire il portiere Kowalewski, che intende trovare una squadra che lo faccia giocare con regolarità per poter prendere parte ad EURO 2008 con la sua Polonia: al momento l'offerta più convincente è arrivata da Varsavia, sponda Wisla.

- Nel pomeriggio l'FC Mosca di Oleg Blokhin ha ufficializzato l'acquisto del laterale destro Vitaly Kaleshin, prelevato dal Kuban, che può essere utilizzato sia come esterno basso che come esterno alto. L'ex capitano della formazione di Krasnodar ha firmato un quadriennale con il suo nuovo club.

- Scatenato sul mercato, almeno stando alle voci che si susseguono sui giornali, il rinnovato Krylya Sovetov. Dopo i vecchi Andrey Tikhonov e Ruslan Adjindjal, è arrivato anche il terzo acquisto ufficiale: si tratta del nazionale bielorusso Timofey Kalachev, considerato in patria il miglior giocatore del suo paese dopo il gunner Hleb. Il rapido esterno destro, seguito anche da Spartak Mosca e FC Mosca, arriva dopo due stagioni trascorse al Rostov, club retrocesso nello scorso campionato russo.
Sono numerosi i nomi che vengono accostati alla formazione di Samara: ultimamente i più frequenti sono quelli del centrocampista della Loko Roman Kontsedalov (considerato un'alternativa al ceco Jiri Jarosik del Celtic) e dell'attaccante ghanese Baffour Gyan, fratello maggiore dell'Asamoah dell'Udinese e chiuso nel Saturn dai vari Kirichenko, Lebedenko, Topic e Kovel (quest'ultimi due nuovi arrivi). Per quanto riguarda Kontsedalov, fossi nei ferrovieri non me ne priverei mai e poi mai: nel 2006, a Nalchik, ha dimostrato di essere in possesso di un enorme talento, inoltre lo ritengo un ottimo sostituto per il dopo Bilya, nel caso in cui il capitano dei rossoverdi dovesse preparare le valigie per Londra.

- Come annunciato precedentemente, il Saturn ha avuto la meglio per la corsa alla giovane promessa bielorussa Leonid Kovel, attaccante di proprietà della Dinamo Minsk che ha trascorso l'ultimo anno in prestito alla formazione ucraina del Karpaty, con la quale ha raccolto numerosi consensi da parte della critica. Oltre a Kovel, approda a Ramenskoye anche il nazionale camerunense Benoit Angbwa, terzino destro 25enne svincolatosi dal Krylya Sovetov che ha rifiutato offerte proveniente dalla Francia (in particolare dall'OM) per giocare nella squadra guidata dal suo ex allenatore Gadjiev.

- Autentico colpaccio del Khimki che si assicura le prestazioni dell'esterno ucraino Sergey Pylypchuk, tra i principali protagonisti della doppia salvezza che lo Spartak Nalchik ha effettuato negli ultimi due anni. Il 22enne molto presumibilmente sarà il degno sostituto dell'ex capitano Andrey Tikhonov, ora al Krylya Sovetov di Slutskiy.

- Tante operazioni in uscita per il Luch-Energia, che decide di non rinnovare il contratto a Beslan Adjindjal (il fratello-gemello di Ruslan, quello approdato a Samara), Konstantin Lobov ed Alexey Arkhipov; sono stati inoltre ceduti a titolo definitivo Sergey Shtanyuk (che andrà a chiudere la sua carriera nella Dinamo Minsk) e l'ex Zenit Maxim Astafjev, che ha firmato per il Rostov. A fronte di tante partenze, in entrata al momento c'è da segnalare soltanto il nome di Stanislav Reznikov, centrocampista classe '86 prelevato dal NoSta di Novotroitsk.

- Infine, da sottolineare l'impegno in sede di mercato del neopromosso Shinnik, che dopo Boyarintsev e Lazarov, acquista dal Rostov il difensore serbo Milan Vjestica (con un lungo trascorso allo Zenit) e cerca di concludere la trattativa che porterebbe ad Oleg Ivanov, interessantissimo trequartista di cui il Kuban si vuole privare solamente a peso d'oro.