lunedì 24 marzo 2008

FC Mosca - Zenit 0-2


Reti: 3' Arshavin, 60' Anyukov.

Tutto fin troppo facile per lo Zenit contro un FC Mosca lontano parente della formazione guidata da Slutskiy che riuscì a centrare un clamoroso quarto posto nella scorsa stagione. Il vantaggio immediato di Arshavin su calcio di punizione ha sicuramente cambiato i piani di Blokhin che, come al solito, aveva preparato una gara spudoratamente catenacciara per i suoi, sacrifando l'estro di Barrientos per far spazio alla coppia di mediani moldavi costituita dal 34enne Rebeja e dal 20enne Epureanu, con il nuovo acquisto Kaleshin - un terzino di spinta - schierato sulla fascia destra di centrocampo. La reazione dei Cittadini dopo lo svantaggio non è arrivata, se si esclude un gran tiro di Adamov che è andato a sbattere contro la traversa; lo Zenit, dal canto suo, non si è neanche sforzato più di tanto ad incrementare il proprio bottino, badando a conservare il prezioso vantaggio con un esasperante possesso palla. A rimetterci è stata la gara, piuttosto noiosa nel primo tempo, salita di ritmo nella ripresa con l'ingresso degli argentini Barrientos e Maxi Lopez, che l'hanno resa perlomeno più frizzante. Nella prima frazione di gioco, traversa di Adamov a parte, le occasioni migliori sono comunque capitate tutte ai Campioni di Russia, da menzionare in particolare quelli sugli sviluppi di un corner calciato da Arshavin, con il pallone che ha rimbalzato pericolosamente per tutta l'area piccola, fino al rinvio di Adamov. L'FC Mosca è frastornata, visibilmente in confusione per colpa delle scelte tattiche incomprensibili dell'ex Pallone d'Oro e Zyryanov sfiora di testa un pericoloso traversone dalla sinistra di Arshavin, che nel finale di primo tempo, non sfrutta al meglio un assist dello stesso Zyryanov. La ripresa si apre con ancora il piccolo numero 10 come protagonista: lanciato a rete da un errato disimpegno di Rebeja, non riesce a superare Zhevnov in uscita. A chiudere la partita ci pensa però poco dopo Anyukov, ben servito da un Fayzulin ancora sottotono, che da posizione defilata è bravo ad incrociare. Lo stesso terzino della nazionale si rende pericoloso con un cross basso deviato di mano da Rebeja: rigore evidente, ma l'arbitro probabilmente preferisce non infierire ulteriormente. I Cittadini si svegliano troppo tardi, così come sono tardivi i cambi di Blokhin, e Malafeev, confermandosi una saracinesca, nega la gioia del gol a Bracamonte con una grande parata in tuffo; lo stesso centravanti ex River sciupa una ghiottissima palla gol di lì a poco, non riuscendo a deviare in rete il cross basso di Maxi Lopez, penetrato pericolosamente nell'area dello Zenit.


I MIGLIORI: Arshavin ha il merito di sbloccare la partita in apertura, Anyukov di chiuderla. Si conferma una sicurezza Shirokov dietro (probabile che Hiddink lo provi dal primo minuto mercoledì con la nazionale, che sarà opposta alla Romania di Piturca), attenti anche il solito Malafeev, convincente anche Krizanac.
Sbaglia un gol clamoroso, ma è tra i suoi quello che si impegna maggiormente il volenteroso Bracamonte, tornato titolare nell'attacco dell'FC Mosca. Doveva entrare prima Maxi Lopez.

I PEGGIORI: Dispiace bocciare ancora Fayzulin, tra l'altro autore dell'assist del raddoppio di Anyukov, ma ci si aspetta di più dal ragazzo che, con il rientro prossimo di "El Chori" Dominguez, rischia seriamente di perdere il posto. Un passo indietro rispetto alle ultime due (ottime) uscite per Denisov, troppo impreciso ieri.
Salva i suoi in almeno due occasioni, ma ha qualche responsabilità su entrambi i gol dello Zenit il portiere della nazionale bielorussa, Zhevnov, mal protetto dall'intera difesa dell'FC Mosca. Un centrocampo tecnicamente inguardabile, paragonabile a quello ucraino composto da Husin e Shelaev visto durante i Mondiali del 2006, quello proposto ieri da Blokhin, con i moldavi Rebeja ed Epureanu schierati davanti alla difesa.



FC Mosca (4-4-2): Zhevnov 5,5; Kuzmin 5, Jop 5, Godunok 5, Stoica 5,5; V. Kaleshin 5 (46' Barrientos 5,5), Rebeja 4,5 (65' P. Golyshev 6), Epureanu 5, P. Bystrov 5,5; Adamov 5,5 (60' Maxi Lopez 6), Bracamonte 6.
In panchina: Amelchenko, Nababkin, Hubnik, Golubov.
Zenit (4-3-2-1): Malafeev 6,5; Anyukov 7, Shirokov 6,5, Krizanac 6,5, Sirl 6; Tymoschuk 6,5, Zyryanov 6 (62' Ricksen 6), Denisov 5; Fayzulin 5,5 (76' Fatih Tekke s.v.), Arshavin 6,5; Pogrebnyak 5,5.
In panchina: Contofalskiy, Hubocan, Gorshkov, Radimov, Ionov.



Reti: 3' Arshavin, 60' Anyukov.
Ammoniti: Kuzmin, Rebeja, Epureanu e Barrientos per l'FC Mosca; Sirl e Fatih Tekke per lo Zenit.


CLIP


5 commenti:

Nac ha detto...

Ma suvvia....nonostante abbia visto la partita a scatti (maledetta conessione!!!!....) l FC mosca non m'è sembrato così in disarmo......oddio la differenza se l'è vista tutta fra le due squadre...ma credo ke l'obbiettivo x il mosca sia quello di una classifica dignitosa....e se farà giocare un pò di più maxi lopez e magari con le altre squadre tenterà di giocarsela........non dovrebbe avere problemi! ecco, se il 4° posto significa uefa (non ho ben capito i posti europei....prime due in champions, 3-4° in uefa?) ecco che lu mocka se ne andrebbe fuori al primissimo turno senza paura.....però per il cmpionato...non dovrà mica sempre affrontare zenit o cska? no?
Cmq su 3 partite in programma...io son riuscito a vedere solo lo zenit.....le altre.....niet. Tu le hai viste?

Kerzhakov 91 ha detto...

Ho visto Spartak Mosca-Tom 1-0, Dinamo-Khimki purtroppo non ho potuto, a quell'ora mi stavo abbuffando come tutte le domeniche pasquali :D

Sì, l'FC Mosca nella prossima stagione sarà in Coppa UEFA. In campionato sinceramente la vedo male, peggio che in Europa dove potrebbe ambire anche ai Sedicesimi (anche se c'è da dire che, avendo un bassissimo coefficiente UEFA, è probabile che incontrerà fin da subito formazioni temibili): ripetere il quarto posto dello scorso anno è pura utopia, ma ora come ora credo che arriveranno in una zona di medio-bassa classifica. E' una squadra che non si è assolutamente rinforzata l'anno scorso, con il magnate Belous che ha ingiustamente cacciato Slutskiy, il precedente allenatore (ora al Krylya Sovetov) perchè si aspettava un piazzamento migliore: robe da pazzi...

Comunque, perso Semak, il giocatore più talentuoso dell'FC Mosca è senz'altro Barrientos, Maxi Lopez come caratteristiche è troppo simile ad Adamov, in coppia si pestano un pò i piedi.

Marco Perciabosco ha detto...

ciao carissimo!come stai??ti do una buona notizia: sportitalia ha preso i diritti di tutte le gare della uefa da ora fino alla finale compresa.. quindi potrai vederti il tuo zenit senza problemi!!!

Kerzhakov 91 ha detto...

Ottimo!!! In diretta o in differita?

Marco Perciabosco ha detto...

lo zenit lo danno in differita..