sabato 29 marzo 2008

PROGRAMMA 3^ GIORNATA

Archiviata la brutta sconfitta della Nazionale russa in Romania, si torna al classico weekend attraverso i nove fusi orari del campionato più esteso del mondo. Analiziamo in ordine cronologico le varie sfide del weekend.


Sabato 29 marzo:

Luch-Energia Vladivostok - Shinnik Yaroslavl: Si inizia dalla città più ad Oriente del paese, quando in Italia sarà mattina. Una sfida molto sentita da entrambe le squadre, impegnate nella lotta per non retrocedere. Lo Shinnik arriva a Vladivostok con gli stessi punti degli avversari: entrambe le compagini hanno raccolto un punto, nella gara d'esordio. Il Luch si affida al consolidato fattore campo, che ha già imposto un mezzo stop all'FC Mosca due settimane fa. Entrambe le squadre cercheranno di far propria la posta, anche se tuttavia il pareggio (o la vittoria con un gol di scarto da parte dei padroni di casa) è il risultato più probabile.

Tom Tomsk - FC Mosca: Rischia tanto la squadra allenata da Oleg Blokhin. Sino ad ora, Un anno fa, quando in panchina siedeva Slutskiy, si iniziava ad assaporare la vetta della classifica; oggigiorno, nonostante le rinnovate ambizioni, si deve fare i conti con un punticino regalato a Vladivostok in due partite giocate malissimo. A Tomsk l'inverno è ancora vivo e la squadra di casa cercherà sicuramente la vittoria, dopo l'immeritata sconfitta di sette giorni fa al cospetto di uno Spartak tutt'altro che brillante.

Khimki - Spartak Mosca: Lo Spartak non sta giocando bene, tuttaltro. Certo che con il gioco approssimativo di questi tempi, il cantiere aperto di Cherchesov avrebbe potuto trovare avversari ben più agguerriti dello spaesato Khimki di Muslin. I "Podmoskovye" sono spariti nel secondo tempo contro la Dinamo la settimana scorsa ed esordito picchiando il muso in casa contro l'Amkar. Con le partenze dei vari Shirokov, Vorobjev e Tikhonov, la formazione rossonera si è indebolita, pur acquistando diversi buoni giocatori durante il mercato invernale, giocatori che inevitabilmente devono ancora inserirsi. L'anno scorso, a Khimki non ci fu storia: 3-0 secco per i padroni di casa, ancora allenati da Kazachenok; fu il preludio all'esonero di Fedotov saltato otto giorni dopo dopo un'altra sconfitta, arrivata contro i cugini dell'FC Mosca. [diretta su livetv.ru, h. 14:45]

Terek Grozny - Spartak Nalchik: E' il derby del Caucaso della RPL 2008. Si affrontano le due squadre più a Sud del campionato russo. I ceceni sono alla disperata ricerca dei tre punti: il bilancio delle uscite precedenti è semi-disastroso, con zero punti e sei reti al passivo, tutte frutto di incredibili svarioni difensivi. Il Terek deve assolutamente vincere, anche perchè ha dimostrato di poter contare sulla giustà qualità sia in mezzo al campo che in avanti. Più in palla gli uomini di Krasnozhan, che vantano tre punti in due partite (entrambe disputate in casa), per i quali sarà importante rubare punti ad una diretta concorrente.


Domenica 30 marzo

Amkar Perm - Dinamo Mosca: Esordio casalingo per la capolista. Proprio così, è l'Amkar guarda tutti dall'alto, forte di due vittorie in altrettante trasferte. Forte della miglior differenza reti e del miglior realizzatore del torneo, il giovane Zhilyaev. Non c'è più il "mago" Rashid Rakhimov, eppure da queste parti si continua a volare e sognare ad occhi aperti. Certo che l'avversario non è dei più teneri. La Dinamo di Kobelev si è mostrata assai enigmatica nella gara vinta 2-0 sul Khimki, dopo un primo tempo opaco a cui però ha fatto seguito una bella ripresa, giocata a tutto campo e condita dal primo gol nella Premier Liga del nazionale bulgaro Tsvetan Genkov, oggetto misterioso sino a pochi giorni fa. Attesa per Kerzhakov, che insegue il suo primo gol in campionato da quando ha fatto ritorno in Russia. Visto l'avversario, è probabile che l'Amkar sia pronto a firmare per un pareggio...forse anche la Dinamo, visti soprattutto i precedenti di Danny e compagni a Perm nelle ultime stagioni.

CSKA Mosca - Saturn: E' il big match del terzo turno. La squadra di Gazzaev arriva lanciata dalla bella vittoria su di un campo da sempre poco amico, come quello di Samara. Gli uomini di Gadjiev hanno ritrovato il sorriso dopo lo scivolone di Nalchik all'esordio. Rossoblu che cercano di recuperare Vagner Love, ma che saranno ancora senza Daniel Carvalho e Ramòn. Nel Saturn, che durante la preparazione ha subito diverse defezioni, è in dubbio Dmitry Loskov. E' una sfida scudetto a tutti gli effetti, visto che la squadra della Moskvaskaya Oblast, dopo l'esaltante girone di ritorno 2007, punta a migliorare quell'esaltante quinto posto. [diretta su Perkiv Kanal (CH 1 RUS ORTi) e su livetv.ru, h. 14:00]

Zenit San Pietroburgo - Rubin Kazan: E' il vero match clou della terza giornata se sommiamo i punti. Il rinnovato Rubin arriva a San Pietroburgo con due punti in più ed in teoria avrebbe ben poco da perdere contro i Campioni di Russia che al Petrovskiy dovranno rinunciare a più di metà squadra titolare. Si preannuncia dura dunque la gara per la formazione di Advocaat contro un avversario che è stato capace di vincere al Lokomotiv Stadium non più tardi di due settimane fa. [diretta su livetv.ru, h. 16:00]

Lokomotiv Mosca - Krylya Sovetov Samara: Ennesima interessantissima gara di un turno che si prospetta entusiasmante. Si affrontano due squadre dalle grandi ambizioni, non le stesse, ma che potrebbero anche lottare per il medesimo traguardo, la qualificazione in Coppa UEFA. Per far si che ciò non accada, la Loko si affiderà alle reti dello scatenato Odemwingie, autentico mattatore una settimana in quel di Yaroslavl. I Ferovieri vogliono tenere il passo delle big e cancellare la fama di squadra dai nervi fragili. Sarà una gara particolare per centravanti del Krylya Sovetov, Evgeny Savin, che si ritroverà di fronte quel Rashid Rakhimov che lo allenò a Perm nell'ultimo anno e mezzo.

2 commenti:

Nac ha detto...

Ma scusa?!Io ben capito non ho!!
Lo Zenit in tre giornate ha incontrato la seconda dello scorso anno...la quarta....e la quinta?
Come se da noi l'inter avesse giocato la prima con la roma la seconda col milan e la terza con la fiorentina? Ma come li fanno sti calendari? I big match non si mettono nella fase centrale del torneo? anche per dare la possibilità alle squadre di lottare in una buona condizione e non in rodaggio!!!
Mah la PLR ha da lavorare un pò sul campionato.....ad incominciare dal spostarlo in inverno...come fanno pure in svezia ucraina danimarca e scozia......fa freddo pure li...no?

Kerzhakov 91 ha detto...

Il Rubin l'anno scorso è arrivato comunque decimo ;)
Comunque tengo a precisare che la prima giornata del campionato è anche l'ultima, quindi il ritorno di Spartak Mosca-Zenit sarà l'ultima gara!

Sui calendari la penso come te, però non avrebbe senso fare come in Ucraina e negli altri paesi da te citati, allora preferisco di gran lunga giocare continuamente per un intero anno (marzo - novembre) piuttosto che fermare il campionato per 3-4 mesi...