venerdì 11 aprile 2008

Lo Zenit entra nella storia.

Mi scuso con tutti i fedeli lettori del blog se non sono riuscito a pubblicare un mio post su questa partita, ma purtroppo in questo periodo sono molto "incasinato" con lo studio ed il tempo è quello che è. Inserisco quindi la sintesi del sito uefa.com, aggiungendo le mie personali pagelle.


Zenit San Pietroburgo - Bayer Leverkusen 0-1: 18' Bulykin.

Il gol di Dmitri Bulykin regala al Bayer 04 Leverkusen la vittoria in casa dell'FC Zenit St. Petersburg, ma la squadra tedesca non va nemmeno vicina a rimontare la sconfitta interna per 4-1 dell'andata.

La cautela di Advocaat
Lo Zenit di Dick Advocaat scende in campo intenzionato a difendere il vantaggio dell’andata e dopo aver subito il gol di testa dell’ex nazionale russo Bulykin riprende il controllo delle operazioni. Nel finale i padroni di casa, che avevano precedente colpito un clamoroso palo con Igor Denisov, si procurano un calcio di rigore, ma Anatoliy Tymoschuk si fa ipnotizzare da René Adler.

Turnover Bayer
Vyacheslav Malafeev, estremo difensore dello Zenit, aveva ammonito i compagni a non sottovalutare la partita, eventualità che Advocaat non prende nemmeno in considerazione, tanto da schierare la formazione titolare, salvo gli infortunati Nicolas Lombaerts, Kim Dong-Jin ed Alejandro Dominguez. Atteggiamento opposto per Michael Skibbe, tecnico del Bayer, che manda in campo numerose seconde linee, come Dmitry Bulykin, Sascha Dum, Lukas Sinkiewicz e Pirmin Schwegler. Nonostante la formazione ampiamente rimaneggiata, sono gli ospiti a rendersi pericolosi per primi, al 4’, quando Bulykin non riesce a sfruttare a dovere un buon passaggio filtrante e Malafeev libera appena in tempo.

Bulykin a bersaglio
È il preludio al gol del Bayer, che arriva al 18’ sugli sviluppi di un contropiede ben orchestrato. Gonzalo Castro pennella un cross sul palo lungo e Bulykin è abile nel correggere in rete di testa precedendo Malafeev. Nonostante lo svantaggio, lo Zenit non si scompone e pur creando pochi problemi al Bayer, non soffre quasi mai in fase difensiva, aggrappandosi all’esperienza di capitan Tymoschuk.

Zenit rampante
Nell’intervallo Advocaat striglia i suoi, troppo remissivi, e nella ripresa i padroni di casa scendono in campo con ben altro piglio. Andrey Arshavin sale in cattedra e si rende pericoloso prima con una conclusione dal limite dell’area, poi con un corner indirizzato direttamente a rete e neutralizzato da Adler.

Palo di Denisov
Si fa vedere anche Viktor Fayzulin, che sfiora la traversa con un potente calcio di punizione al 65’. Lo Zenit si riversa all'attacco per raddrizzare il risultato; quattro minuti più tardi il bel passaggio d'esterno di prima di Fayzulin mette Igor Denisov nella posizione perfetta per pareggiare, ma Adler tocca di quel tanto che basta per mandare il pallone sul palo.

Rigore parato
Gli ospiti continuano a spingere e Michael Skibbe si gioca le carte Simon Rolfes, Stefan Kiessling e Theofanis Gekkas. Inevitabilmente si aprono gli spazi per il contropiede russo e all'85' Fayzulin viene steso in area da Karim Haggui. Adler si tuffa a destra e respinge il tiro dal dischetto di Tymoschuk. Per il Leverkusen almeno l'onore è salvo.
Lo Zenit incontrerà l'FC Bayern München in semifinale il 24 aprile e 1 maggio.



Zenit (4-3-2-1): Malafeev 6,5; Anyukov 6,5, Shirokov 6, Krizanac 6, Sirl 6; Tymoschuk 5,5, Zyryanov 6, Denisov 7; Fayzulin 6,5 (87' Radimov s.v.), Arshavin 6; Pogrebnyak 5.
In panchina: Contofalsky, Gorshkov, Lee Ho, Ionov, Dominguez, Fatih Tekke.
Bayer 04 Leverkusen (4-2-3-1): Adler 6,5; G. Castro 7, Callsen-Bracker 5, Haggui 5,5, Sarpei 5,5; Sinkiewicz 6, Schwegler 5 (59' Rolfes 6); Freier 5,5 (68' Kiessling s.v.), Schneider 6, Daum 6 (75' Gekas s.v.); Bulykin 6,5.
In panchina: Domaschke, M. Friedrich, Gresko, Barbarez.


Rete: 18' Bulykin.
Arbitro: Mejuto Gonzales (ESP)
Ammoniti: G. Castro, Sinkewicz e Freier per il Bayer Leverkusen.


CLIP:

4 commenti:

Nac ha detto...

Mah il titolo sembra buono....
Io, cmq, essendo pessimista e critico assai...la vedo una storia un pò mesta....Speravo che almeno questa volta riuscissero a passare un turno senza sconfitte...e invece...ennesima prestazione scialba di quest'inizio anno....ke a parte marsiglia e leverkuesen non ha regalato ste prestazioni indimenticabili...anzi spesso(ora ke lo seguo posso proprio dirlo...) sono state con totale assenza di concentrazione e con gli stimoli al minimo...come se fossero stato un gruppo già arrivato!!! Inoltre, cosa assai preoccupante per me...giocano sempre, ma proprio sempre gli stessi....e advocaat non effettua neanche cambi in corso..... ciò significa, aimè, che non ha la minimissima fiducia su chi siede in panchina....anzi fosse per lui andrebbe in campo sempre senza riserve.....Questo è grave perchè non gli permette minimamente di poter variare le trame di gioco....E in più ( e qua le responsabilità è dell'olandese....) se non si fida delle "riserve" perchè se l'è tenute invece di venderle e comprare gente utile ad un suo progetto? Dopo sette punti di distacco dalla vetta in quattro partite ed una uefa più che mai altalenante....c'è da chiedersi chi e dove si è sbagliato....perchè se non dovesse arrivare l'uefa....si rischia di fare una stagionaccia subito dopo essersi appena presi un titolo...ma uno soltanto che quindi non giustifica sta rilassatezza...Purtroppo gli slavi son così....vincono col brasile(o inghilterra...) e perdono con il cipro(o israele....)!!!speravo che una mente olandese avrebbe potuto lavorare meglio sulla psiche di questi giocatori....Al campo la dimostrazione che mi sto sbagliando e speriamo che ci regalino sta uefa......

Kerzhakov 91 ha detto...

Mah, non capisco davvero come mai Advocaat effetua pochissimo turnover, è un mistero: in questo inizio di stagione, oltre ai soliti 11, hanno giocato soltanto Hubocan (non utilizzabile in UEFA) e Fatih Tekke, tutti gli altri non hanno praticamente mai giocato. Non abbiamo dei fenomeni in panchina, è vero, però per esempio Radimov è una validissima alternativa.
C'è da dire però che elementi sulla carta titolari come Lombaerts, Kim Dong-Jin e Dominguez (quest'ultimo è, finalmente!, appena rientrato da un lungo stop) sono infortunati.

Kerzhakov 91 ha detto...

Ah...per quanto riguarda le prestazioni: le vittorie contro OM e Bayer Leverkusen entrano di diritto nella storia dello Zenit, due gare pressochè PERFETTE sotto tutti i punti di vista.
Ottima fu anche la finale vinta di Supercoppa contro la Lokomotiv ed il secondo tempo disputato contro lo Spartak nella 1a di campionato. Anche nella doppia sfida contro il Villareal (specialmente all'andata e nei primi 60' del Madrigal) non andammo affatto male, anzi...
Contro l'FC Mosca è arrivata una facile vittoria, contro il Rubin lo Zenit ha dominato per 70' abbondandanti (giocando molto bene) per poi prendere 3 reti in quei folli 7 minuti...Contro lo Shinnik, infine, c'è stato l'ennesimo calo di concentrazione nel finale che ha portato al pareggio.

Come gioco, boccio però soltanto la gara di Marsiglia e, in parte (perchè nella ripresa la partita potevamo vincerla, vedi palo colpito da Denisov - il migliore - e rigore fallito da Tymoschuk), il ritorno con il Leverkusen.

Nac ha detto...

Si ok.....ma il fatto che si giochi bene a tratti e poi si perdano le partite stupidamente....dimostra che la testa è altrove!!!
Perchè 5 min là....5 min qua....Dieci minuti sono al madrigal....dove si poteva pure perdere 3-1....
Dieci min sono a marsiglia, dove dall'1-0 son passati allo 3-0....dieci min col rubin....una partita intera col levercusen....
Io mica dico che giocan male....dico che gli manca quella grinta e quell'ostinatezza gattusiana che serve per portare a casa partite da vincere....senza addormentarsi ...che poi ad un certo livello....gli svarioni si pagano....
Ma ti ripeto....gli slavi son così...una partita che sentono si trasforman in belve....poi una all'apparenza facile la perdono....è nella loro natura!!!
Son un pò estrosi...
Cmq urge un cambio di mentalità e di rotta...sennò bayern, cska, dynamo, lokomotiv fiorentina, spartak...non potranno altro che che bearsi di tanta rilassatezza....e sarebbe un peccato...perchè la squadra più forte(dopo il bayern in uefa) non può regalare punti e goal così....Ci voglion i famosi attributi....sta in advocaat farglieli tirar fuori....
Senza considerar la campagna acquisti....completamente da perfezionar in giugno....mandando via gente in cui non si crede più....e comprando gente utile ad un progetto(ignashevich è un nome che gira....ed è ottimo) e poi qualche esterno e qualche centrocampista per far panchina lunga....sennò quest'anno un tymoshyuck si gioca 60 partite.....