venerdì 26 settembre 2008

KUBOK ROSSII 2008/09: Ottavi di Finale.


Dinamo Mosca - SKA-Rostov 2-0: 11' Kowalczyk, 81' Kerzhakov.

Tom Tomsk - Volga Nizhny-Novgorod 2-2 (4-1 ai calci di rigore): 13' Tarasov, 23' Kornilenko; 45' Malakhov, 75' Aydov rigore.

FC Mosca - Terek Grozny 3-0: 28' (rigore) e 84' (rigore) Kuzmin, 49' Cesnauskis.

Krylya Sovetov Samara - Sibir Novosibirsk 0-2: 57' Gorbanets, 81' Medvedev.

Lokomotiv Mosca - Vityaz Podolsk 1-0: 60' Traoré.

Shinnik Yaroslavl - Spartak Mosca 1-2: 56' D. Kudryashov; 44' Ryzhkov, 49' Prudnikov.

CSKA Mosca - Baltika Kaliningrad 1-0: 88' Dzagoev rigore.

Rubin Kazan - Amkar Perm 0-0 (4-1 ai calci di rigore)


A differenza dei Sedicesimi, ci sono state molte meno eliminazioni clamorose in questi Ottavi di Finale, con solo una delle potenziale candidate al titolo (il Krylya Sovetov) eliminata dal Sibir, già giustiziere dello Zenit Campione di Russia nel turno precedente. Approdano così ai Quarti di Finale buona parte delle squadre favorite, la notizia principale però è che, per l'ennesima stagione, tra le prime otto c'è almeno formazione delle categorie inferiori (il Sibir), che conferma il trend degli anni scorsi (in particolare, meritano una menzione il Terek che nel 2004 vinse la Kubok Rossii battendo per 1-0 il Krylya Sovetov in finale, il Khimki finalista nel 2005 e la Dinamo Bryansk semifinalista nel 2007).

Nell'anticipo di martedì, vince in maniera abbastanza convincente la Dinamo di Kobelev, passata in vantaggio in apertura grazie ad un colpo di testa di Kowalczyk su punizione battuta da Wilkshire. Si tratta del primo gol per il giovane difensore polacco con la maglia dell'ex squadra del ministero degli interni. Nel finale, il raddoppio biancoblu arriva ancora da calcio da fermo: protagonista è Kerzhakov, che ritorna finalmente al gol direttamente su punizione (era da Zenit-Torpedo 3-2, Quarti di Finale di Kubok Rossii del 2006, che non succedeva), una sua specialità, beffando l'ex portiere della nazionale, Nigmatullin, tornato al calcio giocato dopo il ritiro annunciato alla fine del 2005.
Il Tom ha la meglio dagli undici metri sul Volga Nizhny-Novgorod (la squadra meno 'blasonata' dell'ex Stalingrado), formazione della Seconda Divisione russa (la nostra Serie C, tanto per intenderci). I verdi di Tomsk, portatisi sul 2-0 grazie alle reti di Taranov e Kornilenko (il primo con la maglia siberiana per il centravanti della nazionale bielorussa), si erano fatti rimontare, rischiando più volte di perdere. Sono poi riusciti ad avere la meglio dagli undici metri, grazie ad un Mandrykin in giornata stranemente positiva.
Più facile del previsto l'impegno dell'FC Mosca di Blokhin, che si sbarazza del Terek con un secco 3-0 (favorito però da ben due reti dal dischetto di capitan Kuzmin). Ceceni, in formazione largamente rimaneggiata, in 10 per quasi l'intera seconda frazione di gioco, a causa del fallo da ultimo uomo del difensore macedone Karchev.
Fa un'altra vittima illustre il Sibir di Novosibirsk, la principale delusione nella First Division russa, che passa a Samara con un sorprendente 0-2 contro una squadra che, a differenza di altre formazioni, aveva schierato in campo diversi titolari. Decisamente inaspettata quindi l'eliminazione degli uomini di Slutskiy, che avevo pronosticato vincitori della Coppa nazionale qualche settimana fa.
Passa la Lokomotiv-2, vincitrice su una delle tante squadre della Moscow Region, il Vityaz Podolsk (Serie B russa). Decide il centravanti del Mali Dramane Traoré con un bello stacco di testa su traversone proveniente dalla destra.
Seconda vittoria ufficiale (la prima nei confini russi) per Laudrup sulla panchina dello Spartak Mosca, che riesce ad avere la meglio sullo Shinnik a Yaroslavl, in uno dei tre confronti tra formazioni della massima serie. A segno le promesse Ryzhkov e Prudnikov.
Prevale a fatica il CSKA sull'ostico Baltika: decide Dzagoev, da poco entrato in campo, su calcio di rigore. Poco prima l'Armata Rossa (che in avanti ha applicato il turnover, concedendo spazio ai vari Kalouda, Caner Erkin, Janczyk e Ricardo Jésus) campione in carica aveva seriamente rischiato l'eliminazione a causa di un'incredibile traversa centrata in pieno da un giocatore della formazione di Kaliningrad.
L'ultima squadra a raggiungere i Quarti di Finale è proprio quella in testa alla Premier Liga, il Rubin Kazan, che sconfigge ai rigori l'altra rivelazione dell'anno, l'Amkar Perm.


Video con tutti i gol:




Questo è il video con il gol di Kerzhakov su punizione in Dinamo Mosca - SKA-Rostov 2-0:


2 commenti:

tapulone ha detto...

Interessantissimo il tupo blog per chi come me vuole seguire il calcio russo!
Fino a pochi giorni fa conoscevo solo "http://gidro.blogspot.com/" che però si limita praticamente a dare i risultati!

Kerzhakov 91 ha detto...

Grazie tapulone, benvenuto in questo blog!