mercoledì 5 novembre 2008

Uno strepitoso Del Piero mantiene in vita le speranze dello Zenit.


BATE Borisov - Zenit San Pietroburgo 0-2: 34' Pogrebnyak, 90'+4 Danny.

Certo che il calcio è uno sport veramente strano: nella partita di gran lunga peggiore giocata dallo Zenit arriva la prima vittoria in Champions League per la formazione di San Pietroburgo che così, grazie ad una straordinaria Juventus capace di imporsi per 2-0 al Bernabeu grazie ad una fantastica doppietta di Del Piero, si ritrova clamorosamente ancora in gioco per un posto negli Ottavi di Finale che potrebbero salvare un finale di stagione altrimenti da dimenticare al più presto. E' difficile che lo Zenit attuale, visibilmente cotto, possa riuscire a compiere un'impresa del genere, ma la speranza è ultima a morire, anche perchè il calcio deve restituire tutto ciò che ha tolto alla formazione russa tutto ciò che ha tolto in quelle incredibili prime tre sfide. Sarà obbligatorio ottenere una vittoria nel prossimo match contro una Juve si spera non troppo motivata (anche perchè il primo posto potrebbe benissimo guadagnerselo fra le mura amiche nell'ultimo turno contro i bielorussi del BATE), augurandosi magari che nel frattempo il Real perda punti preziosi sull'ostico campo di Minsk, per giocarsi poi tutto nel Bernabeu.

6 commenti:

giulio ha detto...

Quando dici che lo Zenit ha vinto la partita che meno avrebbe meritato in questa Champions dici la verità. Penso anche che sei un po' troppo pessimista perchè adesso lo Zenit è padrone del proprio destino: se vince le prossime due partite accede agli ottavi insieme alla Juve ( che ieri ha messo a nudo tutti i limiti di un Real sopravvalutato).

Entius ha detto...

Credo sia un pò difficile che lo Zenit approdi agli ottavi. Vincere con la Juventus e al Bernabeu non è facile.
Comunque nel calcio nulla è impossibile...

WWW.CALCIORUM.BLOGSPOT.COM

Vojvoda ha detto...

Ho appena visto il servizio di Spartak-Udinese su sportitalia.
Devo confessare che lo Spartak si è ammalato di "zenite",ovvero di sfortuna cieca.
3 pali,occasioni clamorose e miracoli di Handanovic...condite dal rigore subito!
Bisogna farsi benedire...
Ciao;-)

Kerzhakov 91 ha detto...

Diciamo che ha influito abbastanza pesantemente anche l'arbitraggio...il vantaggio di Quagliarella era nettamente irregolare dato che quest'ultimo (che tra l'altro si mormora che potrebbe passare proprio allo Spartak) si è visibilmente aggiustato il pallone con il braccio; e ti dirò, anche il rigore che in diretta mi era sembrato netto, rivedendolo al replay mi ha fatto sorgere più di un dubbio...

Zenitite acuta forse no, però lo Spartak meritava sicuramente almeno il pareggio, in particolare nella ripresa c'è stata una sola squadra in campo...

Gli uomini di Laudrup mi sono piaciuti abbastanza in fase di possesso (con Bystrov che, finalmente, gioca da Bystrov) però dietro hanno lasciato veramente a desiderare, lasciando praterie ai rapidi attaccanti friulani, letali in contropiede.

Kerzhakov 91 ha detto...

Ho rivisto l'episodio del presunto fallo subito da Pepe: non era assolutamente rigore, contrasto regolare da parte di Clemente Rodriguez. Naturalmente nessun giornale sportivo italiano ha avuto il coraggio di ammettere che l'Udinese ha vinto per 2-1 con due gol irregolari.

Nac ha detto...

Ho letto una bellissima esternazione del grande Arshavin che merita un commento...
Il totti di san pietroburgo, per attaccamento alla città e alla maglia non è secondo a nessuno!!!Vista la paga che prende direi che son prorpio soldi ben spesi!Naturalmente sto scherzando...
Io lo metterei in tribuna fino alla fine del suo contratto..e poi vediamo se gli viene ancora la voglia di rompere le balle...Poi capirei che le offerte fossero venute da club importanti...ma mi risulta ke l'offerta più reale e concreta fosse del Tottenham...dove è finito quello sfigato di pavlichenko...ke son quint'ultimi in premier...I russi dovrebbero capire che non son sti fenomeni fuori di casa...e i fallimenti di ivanovic, sichev, ma anke di kerzhakov seppure in tinte minori...(tornato a casa perchè messo totalmente in disparte...)dovrebbero far calare il prurito....Perchè andar via da una società che sta vincendo e avrà un progetto futuro,che paga bene...garantisce visibilità...è della tua CITTA', per andare in un tottenham X dove finisci nel niente perdi in motivazioni(russi molto abili in questo...tendono sempre a scomparire via da casa...da zavarov negli anni ottanta, a Kerzhakov..brillante x sei mesi e poi sparito).Mah...vallo a capire...sicuramente non mi sembra una persona intelligiente..e neanche di tatto...se vuole bruciarsi, ke si bruci...in un tottenham qualsiasi...finire a fare le uefe...e prenderne due a udine....che vada pure.Peccato perkè così finisce uno dei più bei giocatori in circolazione...e son convinto che via dalla russia fallirà...xkè i russi si ambientano difficilmente e non sanno stringere i denti...sono freddini e non si integrano molto nelle società ospitanti...magari mi smentirà...ma sarei pronto a scommettere il contrario....Scusate lo sfogo ma davanti a certe testardaggini non riesco a trattenermi...