martedì 22 settembre 2009

Il punto sulla 22ª giornata del Campionato Russo

Khimki - Spartak Nalchik 0-2: 68' e 86' Leandro.

Saturn Ramenskoe - Spartak Mosca 2-1: 30' Loskov, 53' Topic; 52' Alex (rig.).

Rostov - Kuban Krasnodar 3-3: 15' Pavlenko, 44' Gatkan, 73' Ahmetovic; 10' e 31' Tlisov, 57' Babangida (rig.).

Lokomotiv Mosca - FC Mosca 1-0: 45' Sychev (rig.).

Tom Tomsk - Rubin Kazan 0-0

CSKA Mosca - Dinamo Mosca 3-0: 55' Mamaev, 84' Krasic, 87' Guilherme.

Amkar Perm - Terek Grozny 1-0: 44' Kushev.

Krylya Sovetov Samara - Zenit San Pietroburgo 0-1: 14' V. Bystrov.


Campionato chiuso in Russia ad otto giornate dal termine? Tutto può ancora succedere, ma per il primo posto sembra proprio che sia così.
Il Rubin Kazan, probabilmente ancora un pò stordito dall'amaro esordio assoluto in Champions League, non ha ripetuto le strepitose ultime uscite in patria ed in Siberia non è andato oltre ad uno 0-0 in casa del Tom Tomsk, ma è comunque riuscito a guadagnare un punto sull'avversario più vicino in classifica. Lo Spartak Mosca, infatti, sabato pomeriggio ha perso a Ramenskoe, campo pressochè inespugnabile per i 'Myaso', contro quel Saturn che nel turno precedente era stato umiliato dai Tartari campioni in carica con un pesantissimo 5-1. A passare in vantaggio sono stati gli 'Alieni' con il veterano Dmitry Loskov, che con una punizione delle sue ha scavalcato alla perfezione la barriera avversaria. Il pareggio degli ospiti è arrivato dagli undici metri, grazie ad un rigore - che definire generoso è riduttivo - procurato dal brasiliano Welliton e trasformato dal connazionale Alex Meschini, dopo che un tifoso entrato in campo si era reso artefice di un episodio comicissimo, calciando lui stesso il penalty in corsa tra l'entusiasmo e l'incredulità generale. Non ha fatto in tempo a pensare alla completa rimonta lo Spartak che si è visto immediatamente trafitto dall'attaccante bosniaco Marko Topic, che prima ha addomesticato il pallone di testa e poi ha battuto al volo mettendo la sfera sotto la traversa.
Si avvicinano così pericolosamente alla compagine guidata da Valery Karpin, ormai tutt'altro che sicura della seconda piazza, altre formazioni che battaglieranno fino alla fine per la qualificazione alla prossima Champions League. La prima tra queste è l'ex Armata Rossa, il CSKA Mosca, che - nel derby contro una Dinamo che in questi ultimi mesi sta pagando il fatto di avere una rosa eccessivamente ristretta - ha ottenuto il secondo 3-0 consecutivo in Russian Premier Liga con Juande Ramos in panchina. Esaltante e confortante in ottica europea la ripresa disputata dai 'Soldati', trascinati da un Alan Dzagoev ispiratissimo e dai dribbling del rapidissimo Nika Piliev (classe 1991), un esterno sinistro brevilineo del quale sentiremo parlare a lungo. E' il numero 10 osseta a mandare in rete il poco più vecchio (21 anni) Pavel Mamaev con una 'scucchiaiata' magica, così come è sempre il talento di Beslan a propiziare la rete di sinistro al volo di Milos Krasic e quella finale di Guilherme. A proposito di quest'ultimo: sono già tre in due sole presenze i sigilli in campionato del giovane attaccante arrivato in prestito dalla Dynamo Kiev per sostituire Vagner Love.
Un'altra formazione moscovita in crescita ormai da tempo è la Lokomotiv, che da quando si è ricongiunta con il suo storico tecnico Yuri Semin ha iniziato a volare, scalando posizioni su posizioni in classifica. L'1-0 nel derby contro i 'Cittadini' dell'FC Mosca è il sesto successo nelle ultime sette gare per i 'Ferrovieri'.
Potrà dire la sua nella fase cruciale del torneo anche lo Zenit San Pietroburgo, bravo e fortunato ad uscire con i tre punti dalla sempre ostica trasferta di Samara, contro un Krylya Sovetov che probabilmente avrebbe meritato qualcosina in più. A decidere è stato ancora una volta il 'figliol prodigo' Vladimir Bystrov, al terzo centro in altrettanti incontri con la maglia del club gestito dalla Gazprom. Un acquisto a dir poco azzeccato. Rimasto precauzionalmente a casa Alessandro Rosina, non al meglio.
Abbastanza incerta anche la lotta per non retrocedere, che ha visto le fondamentali vittorie da parte di Amkar Perm e Spartak Nalchik, due squadre in buona forma. Pareggio pirotecnico fra Rostov e Kuban Krasnodar (un risultato però che non soddisfa troppo i 'Canarini'), un buon punto per un Tom comunque ancora lontano dalla tranquilla salvezza auspicabile qualche turno fa. Definitivamente spacciato il Khimki.


CLASSIFICA:
1. Rubin 47
2. Spartak Mosca 40
-------------------------------------------------
3. CSKA 39
-------------------------------------------------
4. Lokomotiv 38
5. Zenit 37
-------------------------------------------------
6. FC Mosca 34
7. Saturn 32
8. Dinamo 31
9. Krylya Sovetov 28
10. Terek 27
11. Rostov 27
12. Tom 25
13. Amkar 24
14. Kuban 22
-------------------------------------------------
15. Spartak Nalchik 20
16. Khimki 10


CLASSIFICA 'BOMBARDIERI':
15 reti: Welliton (Spartak Mosca).
13 reti: Alexander Bukharov e Alejandro Dominguez (Rubin Kazan).
10 reti: Alexander Kerzhakov (Dinamo Mosca).


GUARDA IL VIDEO CON TUTTI I GOL:

Nessun commento: