martedì 6 ottobre 2009

I convocati per Germania ed Azerbaijan.

Siamo giunti al momento decisivo.
La qualificazione della Russia - che si spera avvenga direttamente, senza passare dai pericolosissimi spareggi - ai prossimi Mondiali si deciderà nel corso di questa settimana. Sabato la Russia ospiterà la Germania, in una sorta di vero e proprio spareggio che con ogni probabilità deciderà chi arriverà primo nel girone. Avvantaggiati i tedeschi dal fatto di avere a propria disposizione due risultati su tre. Un pò come contro l'Inghilterra due anni fa, la 'Sbornaya' è costretta a vincere. Ci auguriamo che il risultato finale sia lo stesso. Quattro giorni dopo la nazionale russa andrà di scena a Baku, contro l'Azerbaijan, in una gara che ci auguriamo possa avere ancora un senso.

Ecco i 23 giocatori convocati da Guus Hiddink: il giovane portiere dello Spartak Mosca Djanaev - alla prima chiamata nella selezione maggiore - è l'unica novità e sostituisce di fatto l'infortunato Gabulov (l'altro giocatore indisponibile è Kolodin). Torna a disposizione del tecnico olandese dopo parecchio tempo Torbinskiy. Lasciato ancora una volta a casa un altro giocatore di proprietà dei 'Ferrovieri', Sychev, mentre vengono confermati Rebko dell'FC Mosca e l'emergente Bukharov, ariete del Rubin che deve ancora fare il proprio debutto con la maglia della nazionale russa.


Portieri: Igor Akinfeev (CSKA Mosca), Vyacheslav Malafeev (Zenit San Pietroburgo), Soslan Djanaev (Spartak Mosca).

Difensori: Alexander Anyukov (Zenit San Pietroburgo), Alexey Berezutskiy, Vasily Berezutskiy, Sergey Ignashevich (CSKA Mosca), Renat Yanbaev (Lokomotiv Mosca), Yuri Zhirkov (Chelsea, ENG).

Centrocampisti: Vladimir Bystrov, Igor Denisov, Igor Semshov, Konstantin Zyryanov (Zenit San Pietroburgo), Alexey Rebko (FC Mosca), Sergey Semak (Rubin Kazan), Alan Dzagoev (CSKA Mosca), Diniyar Bilyaletdinov (Everton, ENG), Dmitry Torbinskiy (Lokomotiv Mosca).

Attaccanti: Andrey Arshavin (Arsenal, ENG), Alexander Kerzhakov (Dinamo Mosca), Roman Pavlyuchenko (Tottenham Hotspur, ENG), Pavel Pogrebnyak (Stoccarda, GER), Alexander Bukharov (Rubin Kazan).



All'andata, a Dortmund, fu una bellissima e combattutissima partita e finì così:

Nessun commento: