sabato 3 marzo 2012

Asildarov regala tre punti d'oro al Terek

TEREK GROZNY - TOM TOMSK 1-0: 62' Asildarov.

Il Campionato Russo, dopo la lunga pausa invernale, riparte da Grozny, capitale della Repubblica Autonoma della Cecenia, dove si affrontano Terek e Tom Tomsk, in una delicata sfida fra due squadre che lottano per non retrocedere.
Cherchesov fa partire dall'inizio tre nuovi acquisti (Komorowski, Oleg Ivanov e Lebedenko), il suo collega Perednya addirittura il doppio: del resto, la rosa della compagine siberiana è stata letteralmente rivoluzionata nel corso dell'ultimo calciomercato, anche e soprattutto a causa della difficile situazione economica con la quale i biancoverdi di Tomsk ormai convivono da anni.
Nulla da segnalare nel primo tempo, avaro di occasioni da gol; decisamente più pimpante la ripresa, vivacizzata dall'ingresso in campo di Rybus. A decidere l'incontro è un gran bel gol segnato da Asildarov.

Terek (4-2-3-1): Djanaev 6,5; Utsiev 5,5, Jiránek 6, Komorowski 6, Yatchenko 6,5; Georgiev 6, Maurício 6 (dal 73' Vlasov 6,5); Lebedenko 5,5, O. Ivanov 5 (dal 60' Rybus 6,5), Pavlenko 6 (dall'88' Essame s.v.); Asildarov 7.

Tom (5-4-1): Vašek 6; Gultyaev 5,5, Omelyanchuk 6, Sosnovski 5, Nikolov 6, Nakhushev 6,5; Boyarintsev 5,5 (dal 64' Khazov 5), Ropotan 6, Makhmudov 6, Gatagov 5,5 (dall'84' K. Pogrebnyak s.v.); Portnyagin 6.

TOP

Shamil Asildarov: inevitabilmente, non può che essere che lui il man of the match. Inesistente per un'ora di gioco, nella prima occasione in cui si fa vivo colpisce: con un tocco spalle alla porta si libera in velocità di Sosnovski, poi esplode il destro sul quale nulla può l'estremo difensore avversario. Sesto centro in campionato.

Maciej Rybus: sono bastati pochi tocchi per capire che questo talentino polacco, arrivato dal Legia Varsavia per poco meno di 3 milioni di euro, è un giocatore estremamente interessante, da tenere sotto osservazione. Piccolo, agile, rapido e con un gran controllo di palla.

Soslan Djanaev: in quelle poche circostanze nelle quali è stato chiamato in causa, l'ex portiere dello Spartak Mosca ha risposto presente.


FLOP


Sergey Sosnovski: in occasione del gol di Asildarov che decide l'incontro, si perde un pò troppo facilmente l'attaccante daghestano.

Alan Gatagov: dei giovani giocatori prelevati con la formula del prestito dalla compagine siberiana nel mercato invernale concluso una settimana fa, era uno dei più interessanti. Il nazionale russo U-21 però non dimostra il suo potenziale, non rendendosi mai pericoloso.

Oleg Ivanov: ha un'ottima visione di gioco, ma rallenta eccesivamente l'azione. Evanescente, non è un caso che una volta entrato Rybus al suo posto, il Terek abbia cominciato a giocare decisamente meglio.


VIDEO SINTESI

Nessun commento: